Museo antoniano e «Donatello al Santo»

Seguici su

Il Museo Antoniano è una vera e propria stanza delle meraviglie che raccoglie al suo interno tesori artistici realizzati nei secoli per la Basilica e per la Veneranda Arca di sant'Antonio: dipinti, sculture, gessi, paramenti sacri, arazzi, oreficerie.
Il museo, nato alla fine del XIX secolo come raccolta di oggetti storico-artistici legati alla vita o al culto del Santo, venne chiuso nel 1940 e riaperto poi con l’attuale allestimento nel 1995, in occasione dell’VIII centenario della nascita del Santo.

Sono esposti autentici capolavori. Solo per menzionarne alcuni:

  • la lunetta affrescata da Mantegna per il portale della Basilica,
  • le tarsie lignee quattrocentesce,
  • la preziosa Navicella di arte orafa tedesca del Cinquecento,
  • le pale d’altare di Tiepolo, Carpaccio e Piazzetta,
  • un raro paramento liturgico tessuto a Lione nel Settecento.

Nel 2015 il museo si è arricchito di una mostra permanente dedicata a “Donatello al Santo”, due sale allestite con un ricco corredo di fotografie, calchi in gesso e pannelli informativi, che permettono al visitatore di vedere da vicino i capolavori che il celebre artista fiorentino realizzò per il Santo, poco visibili al pubblico nella loro collocazione abituale all’interno della chiesa.

In mostra in via sperimentale c’è anche un busto del Gattamelata in gesso che, grazie a un particolare trattamento protettivo, è possibile toccare. L’intento è di offrire anche alle persone non vedenti il piacere di “gustare” con il tatto i capolavori del Donatello.

Dove si trova:
entrata dal chiostro del Beato Luca Belludi
    
Orari:
da martedì a venerdì: 9.00 - 13.00
sabato  e domenica: 9.00 - 13.00; 14.00 - 18.00
chiuso: lunedì, Natale, Capodanno e Pasqua

Ingresso:
Biglietto unico che dà accesso a Museo Antoniano, Donatello al Santo e Museo della Devozione € 2,50 – ridotto € 1,50 (studenti, over 65, gruppi di almeno 10 persone)

Per informazioni:
(+39) 049 860 3236

 

Immagine: Trigramma di Cristo tra i santi Antonio da Padova e Bernardino, Andrea Mantegna (1452), Padova, Museo Antoniano