Museo della devozione popolare

Seguici su

Il Museo della Devozione popolare raccoglie gli ex-voto donati alla Basilica dai fedeli come ringraziamento delle grazie ricevute da sant’Antonio: testimonianze di nascite di bambini desiderati, ricordi di incidenti stradali, di malattie guarite e pericoli scampati, ceri, sài di bambini che sono stati vestiti da fratini in segno di devozione.

La raccolta delle tante testimonianze di fede e amore permette di percepire ancor più chiaramente la grandezza del fenomeno della devozione verso Antonio, oltre ad essere un’interessante fotografia dell’evoluzione delle mode e del gusto attraverso i secoli.

Qui sono esposte le copie di alcuni celebri reliquiari, come quello donato a Leone XIII e conservato ai Musei vaticani, o quello donato a Lisbona nel 1968, testimoni di una storia secolare, quando, con parsimonia e attenzione, i frati donarono qualche reliquia del Santo. C’è inoltre il Si quaeris miracula in lingua cinese, dipinto su seta.

Dove si trova:
entrata dal chiostro del Beato Luca Belludi
    
Orari:
da martedì a venerdì: 9.00 - 13.00
sabato  e domenica: 9.00 - 13.00; 14.00 - 18.00
chiuso: lunedì, Natale, Capodanno e Pasqua

Ingresso:
Biglietto unico che dà accesso a Museo Antoniano, Donatello al Santo e Museo della Devozione € 2,50 – ridotto € 1,50 (studenti, over 65, gruppi di almeno 10 persone)

Per informazioni:
(+39) 049 860 3236