News

Pubblicato il 20 Aprile 2018

1° Festa dei Cammini e dei Camminatori al Santo, “elogio della lentezza” tra spiritualità, solidarietà, arte e turismo sostenibile

Il 21 aprile in Basilica di Sant’Antonio un’intera giornata di “pastorale a piedi” per pellegrini, runners e maratoneti. Con una speciale benedizione dei camminatori e delle loro scarpe. Lo sguardo al 2021, 8° centenario dell’arrivo di Antonio in Italia

Seguici su

Un momento d'incontro con i tanti pellegrini e con chi ama mettersi in cammino. Un’occasione per conoscere più da vicino alcuni splendidi itinerari di pellegrinaggio “a piedi” del Veneto e di altre regioni italiane, per ascoltare testimonianze di camminatori, per condividere esperienze, emozioni e… benedizioni speciali, attraverso mostre, visite guidate, libri, tavole rotonde e, immancabili, scarponi e scarpe da running, che verranno pure benedette insieme a chi le calza.

È la 1° “Festa dei Cammini e dei Camminatori al Santo” che si terrà sabato 21 aprile dalle 9.00 alle 19.00 a Padova, nel complesso della Basilica di Sant’Antonio.

Tra le molte iniziative che verranno presentate anche l’ambizioso progetto di un Cammino di circa 1.550 chilometri sulle orme del Santo che attraversa tutta l’Italia, da Capo Milazzo, in Sicilia, fino a Padova, in Veneto, passando per Assisi, nell’intento di ripercorrere i passi di frate Antonio lungo la penisola nel 1221. Sarebbe, se realizzato interamente, il più lungo cammino in territorio italiano. Una proposta particolarmente suggestiva che tende a unire l’Italia tutta, da sud a nord, in un cammino non solo spirituale, ma anche di concreta solidarietà in un periodo storico ancora una volta segnato da fratture e divisioni.

Dedicata a pellegrini, runners, camminatori, marciatori e maratoneti – molti saranno in città per la PadovaMarathon del giorno seguente – la giornata, promossa tra gli altri dalla Pontificia Basilica di Sant’Antonio di Padova, Messaggero di sant’Antonio Editrice, Associazione “Il Cammino di sant’Antonio”, sottolinea il tema forte dei cammini come percorsi spirituali e di ricerca, come testimoniano la Via Francigena, Santiago di Compostela e il Cammino di Sant’Antonio, solo per citarne alcuni.

Che ci si metta in strada per fede, sport, turismo o semplice curiosità, infatti, ogni lungo Cammino resta un percorso verso se stessi che apre a Dio e tutti i “cammini lunghi” hanno avuto origine in ambito religioso nel periodo medioevale.

Motivati da quest’ottica, i frati francescani del Santo hanno deciso di istituire per tutti i camminatori un momento di festa pastorale a tema, così come altre che si celebrano nel santuario antoniano (giornate del malato, per la Vita, per i genitori che hanno perso un figlio).

Non a caso, durante la giornata del 21 aprile, la santa messa delle ore 17.00, celebrata dal rettore del Santo, si concluderà con una benedizione particolare a pellegrini, camminatori, marciatori e maratoneti presenti, invitati a presentarsi in chiesa calzando le scarpe utilizzate nei propri cammini o nelle maratone.

L’intento è di creare un appuntamento fisso da ripetere ogni anno, in vista del 2021, ottavo centenario dell’arrivo di frate Antonio in Italia.

 

Questo il programma nel dettaglio:

  • Ore 9.30 - 12.00, Sala dello Studio Teologico: presentazione di quattro cammini italiani (Cammino di Dante, Cammino del Beato Enrico, Via di Francesco e Via Flavia)
  • Ore 12.00 - 13.00, Sala dello Studio Teologico: tavola rotonda sul progetto del Cammino di Sant’Antonio da Milazzo a Padova, passando per Assisi, con protagonisti i rappresentanti dei Comuni di Padova, Milazzo e Assisi e dell’assessorato al turismo del Veneto. Scopri il programma e i relatori.
  • Ore 13.30 - 14.30, Basilica di Sant’Antonio: visita storico-artistica guidata in Basilica “Tracce di cammini e pellegrini” (prenotazione obbligatoria su: www.santantonio.org/visiteguidate)
  • Ore 15.00 - 16.30, Sala dello Studio Teologico: presentazione-testimonianza di Giannino Scanferla sul Cammino di Sant’Antonio e presentazione della mostra “Camminamente” di Antonio Gregolin, con testimonianze di Tom Perry e Roberto Ghidoni
  • Ore 17.00, Basilica di Sant’Antonio: Santa Messa presieduta dal rettore p. Oliviero Svanera, con benedizione speciale ai pellegrini, camminatori, marciatori e maratoneti presenti, comprese le loro scarpe
  • Ore 18.00, Chiostro del Generale: inaugurazione e benedizione mostra “Camminamente” di Antonio Gregolin, scarpe che parlano di cammini, cammini che raccontano storie.
  • Durante l’intera giornata si potranno ricevere informazioni e materiale divulgativo sui vari Cammini italiani negli stand del Chiostro della Magnolia.

Scarica la locandina.

Leggi sul «Messaggero di sant’Antonio» l'articolo “Camminando si fa cammino” di Sabina Fadel che fa il punto sulla pratica dei Cammini, dalle origini, alle motivazioni spirituali fino alle valenze simboliche.

 

Info:

Ufficio informazioni della Basilica: www.santantonio.org - infobasilica@santantonio.org - Tel. 049 8225652
Associazione “Il Cammino di Sant’Antonio”: www.associazioneilcamminodisantantonio.org - Tel. 392 8852228