I simboli antoniani

Seguici su

L’immagine di sant’Antonio che tutti noi abbiamo in mente è quella del frate giovane che tiene in braccio Gesù bambino e un giglio in mano. Ci sono poi altri simboli che lo accompagnano in altre raffigurazioni, come il pane o il libro.

Scopriamo insieme il significato di questi attributi.


Il giglio

Antonio con libro e giglio, XVI sec., Padova, Chiesa di san Daniele

Il giglio rappresenta la sua purezza e la lotta contro il male.


Immagine: Antonio con libro e giglio, XVI sec., Padova, Chiesa di san Daniele - fotografia di Giorgio Deganello (Archivio MSA)

 

 

Gesù Bambino

S. ANTONIO DA PADOVA CON GESU BAMBINO E ANGELIIl Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero. Esprime, inoltre, il suo attaccamento all'umanità del Cristo e la sua intimità con Dio.​


Immagine: S.Antonio da Padova con Gesù Bambino e angeli, Murillo Bartolom. Esteban, XVII sec., Siviglia, Museo de Bellas Artes (Archivio MSA)​

 

La giovinezza

La giovinezza si collega con il personaggio ideale, puro, buono, che accoglie tutti.


Immagine: S. Antonio con Gesù Bambino e giglio, Ermanno Stroiffi, XVII sec., Venezia, chiesa di Santa Maria Formosa (Archivio MSA)


 

Il pane

Sant'Antonio con Gesù Bambino, pane, madonna Povertà e il miracolo della predica a i pesci, Andrea trebbi, 2005

Quando c’è anche il pane, esso ricorda la carità del Santo verso i poveri. L’immagine si collega idealmente poi con l'Opera del pane dei poveri, sempre viva e attuale. Come pure si collega alla Caritas sant’Antonio, che porta la solidarietà di sant'Antonio in tutto il mondo.


Immagine: Sant'Antonio con Gesù Bambino, pane, madonna Povertà e il miracolo della predica a i pesci, Andrea Trebbi, 2005, Noventa Padovana, Villaggio S. Antonio - fotografia di Giuseppe Rampazzo (Archivio MSA)


Il libro

Sant'Antonio benedicente con libro, Scuola giottesca, 1326

L'immagine più antica e più vicina alla realtà, è rappresentata dal Santo con il libro in mano, simbolo della sua scienza, della sua dottrina, della sua predicazione e del suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza: la Bibbia.


Immagine: Sant'Antonio benedicente con libro, Scuola giottesca, 1326, Basilica del Santo, presbiterio, Arco della Cantoria - fotografia di Giuseppe Rampazzo (Archivio MSA)


Il saio

Madonna col bambino e santi, particolare, Vittore Carpaccio, 1518

Il saio francescano (bruno o nero) ricorda la sua appartenenza all'ordine francescano.


Immagine: Madonna col bambino e santi, particolare, Vittore Carpaccio, 1518, Padova, Museo antoniano - fotografia di Nicola Berti (Archivio MSA)

 


La fiamma

Icona di sant'Antonio di Lia Galdiolo,1995

Talvolta il Santo è anche rappresentato con una fiamma in mano, indizio del suo amore per Dio e per il prossimo.


Immagine: Icona di sant'Antonio, Lia Galdiolo,1995, Basilica del Santo - fotografia di Giorgio Deganello (Archivio MSA)