Arte e spettacolo

Pubblicato il 20 Giugno 2017

Una guida storico-agiografica illustrata per scoprire la Scoletta del Santo

Il 22 giugno alle 21 alla Scoletta del Santo presentazione del libro realizzato dall’Arciconfraternita del Santo con l’aiuto di mecenati locali e pubblicato da Edizioni Messaggero Padova. A seguire visita guidata gratuita

Seguici su

Le visite guidate Alla scoperta della Scoletta del Santo” sono ormai divenute un brand che da più anni offre con successo ai padovani e ai numerosi pellegrini che giungono nella basilica antoniana la possibilità di visitare la Scuola del Santo (detta popolarmente “La Scoletta”), dal 1427 sede storica dell'Arciconfraternita di sant'Antonio di Padova e uno degli scrigni di storia, arte e devozione più importanti dell’intera città.

Alla scoperta della Scoletta del Santo Guida storico-agiografica illustrata Da poche settimane a completare il percorso di visita è stata pubblicata anche l’omonima guida storico-agiografica illustrata, Alla scoperta della Scoletta del Santo (ed. Edizioni Messaggero Padova), che verrà presentata nell’ambito del Giugno Antoniano, giovedì 22 giugno ore 21.00 nella Sala Priorale della Scoletta.

Saranno presenti l’autore, Leonardo Di Ascenzo, priore dell’Arciconfraternita, che condurrà anche la successiva visita guidata, il rettore del Santo, padre Oliviero Svanera e il direttore generale del Messaggero di sant’Antonio, padre Giancarlo Zamengo. A seguire brindisi nel cortile interno della Scoletta. Una serata dinamica durante la quale gli ospiti verranno guidati tra gli affreschi della Sala Priorale, svelando loro i particolari più curiosi e significativi.

La guida è stata stampata grazie al mecenatismo di alcuni sostenitori, che hanno così continuato una tradizione senza la quale la Scoletta oggi non esisterebbe o non sarebbe altrettanto ben conservata: Fondazione Antonveneta, Birra Antoniana, Alì Supermercati, Poliambulatorio Valentini, e molte consorelle e confratelli dell’Arciconfraternita.

Vai alla scheda del libro

Il cuore della Scoletta è rappresentato senz’altro dalla Sala Priorale con il suo meraviglioso ciclo di dipinti rinascimentali tra i quali spiccano, a fianco di quelli di Girolamo Tessari, Bartolomeo Montagna, Jacopo da Verona, Domenico Campagnola, Antonio Buttafuoco, i tre realizzati da Tiziano Vecellio nel 1511, folgorante anteprima della sua geniale pittura e momento d’inizio del Rinascimento della pittura veneta. Un ciclo ricco di informazioni storiche e dall'effetto complessivo di magnificenza, che la sala, ancor oggi vissuta dopo cinque secoli dai confratelli antoniani per la vita associativa, suscita a chiunque vi entri o vi rientri.

Info: tel. 049/8755235, segreteria@arciconfraternitadelsanto.comwww.arciconfraternitasantantonio.org.

Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti

Info e programma Giugno Antoniano:
www.santantonio.org
Facebook: Giugno Antoniano 2017
Twitter: @giugnoanto2017
tel. 049-8225652, email infobasilica@santantonio.org.