Nona video-meditazione: "Beati voi che avete cura dell’anima, perché la vostra vita sarà piena"

Tredici martedì con sant'Antonio, 9 maggio 2017
A cura di p. João Benedito Ferreira De Araújo

Seguici su

Ascoltiamo

«Quale vantaggio avrà un uomo se guadagnerà il mondo intero, ma perderà la propria vita?» (Mt 16,26)

Meditiamo

Nella frenesia in cui viviamo, prendersi cura dell’anima rischia di diventare l’ultimo degli impegni, perché vinti dalla stanchezza o portati a preferire altre attività di svago. Così però dimentico una parte importante di me, bisognosa di entrare in contatto con ciò che è eterno e immortale. Se Dio prende dimora nell’anima di ogni battezzato (Gv 14,23), dedicare attenzione alla crescita interiore significa incontrarLo dentro di noi e “farsi prossimi” a noi stessi. Allora impareremo a orientarci verso il bene, verso ciò che davvero conta, trovando la vera felicità in una vita pienamente realizzata.

La parola di Papa Francesco

«È una strada sbagliata cercare sempre i propri beni, senza pensare al Signore, alla famiglia… Uno può guadagnare tutto, ma alla fine diventare un fallito… Ci vuole un po’ di coraggio per fermarsi e chiedersi come sto davanti a Dio, come sono i rapporti con la mia famiglia, cosa devo cambiare, cosa devo scegliere».

Riflettiamo

  • Dedico parte della giornata alla cura dell’anima? Cosa eventualmente mi distrae da tale compito?
  • Quali “strumenti” utilizzo per la mia crescita interiore? E quali potrei imparare ad usare?
  • Come posso aiutare chi mi circonda ad affrontare le domande: come sto davanti a Dio, cosa devo cambiare, cosa devo scegliere?

Preghiamo

Mio Dio, sento un desiderio sconosciuto. Mi tuffo in tante situazioni, ma nulla mi appaga e mi dona la pace che cerco. Insegnami a fermarmi perché l'anima vive di pause; insegnami a tacere perché solo nel silenzio posso udire la tua voce. Cercami di più, affinché possa trovarti; inquietami, perché io non sempre ti cerco.