News

Pubblicato il 02 Novembre 2017

I nomi dei nostri cari defunti affidati al Santo

Oggi, 2 novembre 2017, i frati della Basilica hanno consegnato a sant'Antonio le ceste con le preghiere e i nomi dei defunti

Seguici su

Oggi, giovedì 2 novembre 2017, durante la Santa Messa in suffragio per tutti i defunti delle 8.15, nella Basilica di sant’Antonio a Padova sono stati ricordati in particolare i famigliari degli associati al «Messaggero di sant’Antonio» e delle persone vicine alla grande Famiglia Antoniana in tutto il mondo.

Per sottolineare questa dimensione globale, all’inizio della celebrazione i fedeli sono stati salutati in varie lingue.

Al termine della S. Messa trasmessa anche in diretta streaming web, p. Giancarlo Zamengo, direttore generale del Messaggero, p. Mario Conte, direttore del «Messenger of Saint Anthony» e p. Daniel Fecheta, direttore del «Mesagerul Sfantului Anton» - rispettivamente direttori delle edizioni inglese e rumena della rivista edita dai frati del Santo - hanno portato alla Tomba del Santo i numerosi messaggi e le preghiere dei devoti per i propri cari arrivati in queste settimane in basilica. Le ceste con i nomi dei defunti sono state “affidate” a sant’Antonio.

È sempre possibile inviare una preghiera a sant'Antonio attraverso il modulo online. Ogni giorno, in particolare nella s. Messa delle ore 8.15, tutte le intenzioni di preghiera che gli associati al Messaggero di sant'Antonio inviano ai frati della Basilica, vengono affidate all’intercessione di sant'Antonio.

 

Guarda la galleria fotografica.

Guarda il video dell’affidamento al Santo dei nomi dei devoti defunti e delle preghiere degli associati.

Ascolta l’audio con i saluti in varie lingue, l’atto penitenziale, l’omelia di fr. Giancarlo Zamengo, le preghiere dei fedeli.

Guarda la pagina Facebook.